Privacy Policy Hello Johnny Cash: G for Gunfighter - WCN Radio - Country Rock Network
menu Home chevron_right
Johnny CashMusic

Hello Johnny Cash: G for Gunfighter


Il tema che abbiamo scelto per questo episodio è “G for Gunfighter”. Nella cultura americana è profondamente radicato il mito dell’Old West e dei suoi tanti protagonisti, fra i quali i famosi gunfighters o pistoleri. Alla fine degli anni 50 del secolo scorso l’Old West conobbe un periodo di grande popolarità in televisione, al cinema e nella musica.

Anche Johnny Cash racconta di gunfighters nelle sue canzoni, ma il suo approccio è spesso controcorrente, come sentiremo nella prima canzone che ascolteremo oggi il cui nome, già di per sé molto significativo, è Don’t Take Your Guns To Town. La canzone narra la storia di un giovane aspirante gunfighter di nome Billy Joe, desideroso di affermarsi come pistolero ma troppo fiducioso nelle sue capacità. Nonostante i consigli di sua madre, che lo implora appunto di non andare in città con le sue pistole, Billy Joe sfida un pistolero con molta più esperienza e rimane ucciso nel duello. Forse anche l’America di oggi, da quella grande nazione che è, farebbe bene ad ascoltare più spesso questa canzone.

Don’t Take your Guns To Town, insieme alla canzone I Still Miss Someone, fu il secondo singolo che Johnny Cash incise nel 1958 per la casa discografica Columbia Records dopo aver abbandonato la Sun Records di Sam Phillips. Ecco a voi allora Johnny Cash in Don’t Take Your Guns To town.

Don’t Take Your Guns to Town

La canzone che ascolteremo adesso si chiama Big Iron e fu originariamente incisa da Marty Robbins, che fu uno dei più celebri cantanti country dell’epopea dell’Old West. Johnny Cash ne eseguì una versione che fu pubblicata due mesi dopo la sua morte, avvenuta il 12 settembre del 2003, all’interno del box set Unearthed prodotto da Rick Rubin. Come avremo modo di sentire, si tratta di una versione per così dire minimalista della canzone, ossia essenzialmente acustica e in cui a farla da padrone è la voce del Man In Black. La voce di Johnny Cash in questo ultimo periodo della sua vita è molto diversa da quella degli esordi, ma il suo timbro le conferisce una grande profondità spirituale che colpisce chi la ascolta.

La storia raccontata in Big Iron è quella di di un classico duello tra pistoleri: il buono, ossia il Ranger dell’Arizona, che arriva nella città di Agua Fria per catturare il cattivo, ossia il fuorilegge Texas Red. Alla fine del duello sarà ovviamente il ranger ad avere la meglio. Ecco a voi dunque Johnny Cash in Big Iron.

Big Iron

Cosa fa un gunfighter alla fine della sua carriera se ha avuto la fortuna di sopravvivere ai duelli che ha dovuto affrontare? E’ quello che ci racconterà tra poco Johnny Cash in una canzone che si chiama The Last Gunfighter Ballad, che fu pubblicata nell’album omonimo del 1977. In questa canzone il protagonista rievoca con malinconia le avventure del suo passato confrontandole con la sua condizione attuale, che ha perso ormai il fascino e la gloria di un tempo. La voce profonda del Man In Black conferisce a questa storia una dimensione molto umana e realistica, senza un briciolo di retorica per un’epopea ormai tramontata per sempre. Ecco a voi Johnny Cash in The Last Gunfighter Ballad.

The Last Gunfighter Ballad

Ascolta l’episodio qui

A cura di Marco Giubbilei

Written by Admin


  • Adesso Online
    WCN Radio

    Country Non Stop

    Go To Show
  • On Air
    Listen on Online Radio Box! WCN RadioWCN Radio
  • Contatta WCN con Whatsapp
    In contatto con WCN
  • WCN Proposte
  • Media Partner
  • Eventi
    Thumbnail
    Honkytonk Hayride 2^ Edizione
    Mr. Fantasy / 26 Jan 2020



  • play_circle_filled

    WCN Radio
    Country Rock Network

play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play