Privacy Policy H for Hank – Hello Johnny Cash – WCN Radio – Country Rock Network
menu Home chevron_right
Johnny Cash

H for Hank – Hello Johnny Cash


Il tema che abbiamo scelto per questo episodio è “H for Hank”.

L’Hank di cui parleremo è il grande cantante country Hank Williams, che rappresentò uno dei punti di riferimento principali per Johnny Cash durante la sua formazione musicale. Hank Williams morì tragicamente alla giovane età di ventinove anni il primo gennaio del 1953, eppure la sua influenza sulla musica country americana fu di così enormi dimensioni che tutti coloro che si cimentarono con questo genere, incluso Johnny Cash, sentirono il bisogno di confrontarsi con la sua musica. Con riferimento alla morte prematura di Hank Williams, Johnny Cash ebbe a dire una volta, in uno dei momenti di sconforto della sua vita, che se anche lui fosse morto all’età di Hank Williams sarebbe stato ricordato nello stesso modo del suo idolo. Fortunatamente le cose andarono in modo molto diverso e Johnny Cash ebbe una lunghissima carriera artistica che ci ha lasciato molti capolavori musicali.

Le prime incisioni che Johnny Cash fece di alcune canzoni di Hank Williams risalgono agli anni della Sun Records, ma la prima canzone che ascolteremo oggi risale ad un periodo molto più avanzato nella carriera musicale di Johnny Cash e cioè al 1987, quando il Man in Black era sotto contratto con la casa discografica Mercury Records. La canzone, interpretata da Johnny Cash insieme al grande Waylon Jennings, si chiama The Night Hank Williams Came to Town e rappresenta un vivido omaggio alla figura di Hank Williams. In questa canzone Johnny Cash descrive l’eccitazione e l’entusiasmo per l’arrivo in città di Hank Williams per un concerto, dandoci al tempo stesso l’affresco di un’epoca che viene ricordata con grande nostalgia, l’epoca in cui, come recitano le strofe della canzone, “Harry Truman was our president, a coke and burger cost you thirty cents” ossia “Harry Truman era il nostro presidente, una coca-cola ed un hamburger costavano trenta centesimi”.

La canzone The Night Hank Williams Came to Town venne scritta da Bobby Braddock e Charlie Williams ed incisa come canzone dell’album Johnny Cash Is Coming to Town, rilasciato, come abbiamo detto prima, nel 1987 dalla casa discografica Mercury Records.

Ecco a voi allora Johnny Cash e Waylon Jennings in The Night Hank Williams Came to Town.

The Night Hank Williams Came to Town

Torniamo adesso indietro nel tempo e precisamente al maggio del 1958, presso lo studio di registrazione della Sun Records di Memphis, Tennessee. In quel mese Johnny Cash ebbe modo di incidere in due diverse sessioni le cinque canzoni di Hank Williams che ascolteremo tra poco. La prima di queste canzoni ha per titolo You Win Again e si adatta perfettamente alla sensibilità ed allo stile di Johnny Cash, in quanto racconta la storia di un uomo che viene lasciato dalla donna amata e del suo disperato dolore per questa perdita. Come recita una delle strofe della canzone: “Just trusting you was my great sin, what can I do you win again” ossia: “Credere in te è stato il mio grande peccato, cosa posso farci tu vinci ancora”.

La canzone You Win Again, assieme ad altre tre delle cinque incise nella sessione di registrazione presso la Sun Records, venne rilasciata nel 1958 dalla casa discografica come canzone dell’EP dal titolo Johnny Cash Sings Hank Williams. Successivamente, nel 1960, le quattro canzoni dell’EP vennero pubblicate anche come canzoni dell’album rilasciato con lo stesso titolo sempre dalla casa discografica Sun Records.

Ecco a voi dunque Johnny Cash in You Win Again.

You win Again

La canzone che ascolteremo adesso si chiama I Could Never Be Ashamed of You.

Si tratta di una struggente canzone d’amore, in cui il protagonista dichiara i suoi sentimenti alla donna amata, facendole capire che continuerà ad amarla per sempre nonostante le sofferenze che gli ha inflitto con il suo comportamento. Come recitano alcune strofe della canzone: “All the happiness I’ve ever known, Came the day you said you’d be my own. And it matters not what we go through, Darling I could never be ashamed of you” ossia “Tutta la felicità che ho conosciuto è arrivata il giorno in cui hai detto che saresti stata mia. E non importa quello a cui dobbiamo andare incontro, mia cara io non potrei mai vergognarmi di te”.

Ecco a voi allora Johnny Cash in I Could Never Be ashamed of You.

I Could Never Be ashamed of You

Anche nella prossima canzone, il cui titolo è Hey, Good Lookin’, si parla d’amore. Questa volta però il tono della canzone è molto leggero e la storia raccontata è quella del corteggiamento, probabilmente a lieto fine, di una ragazza da parte di un ragazzo. Come dice il protagonista in una delle strofe della canzone: “I’m free and ready so we can go steady, how’s about saving all your time for me?” ossia: “Sono libero e pronto così possiamo metterci insieme, che ne dici di dedicare tutto il tuo tempo a me?”.

Ecco a voi allora Johnny Cash in Hey, Good Lookin’.

Hey, Good Lookin’

Ascolteremo adesso la canzone I Can’t Help it (If I’m Still in Love With You). La storia raccontata dalla canzone è quella di un uomo abbandonato dalla propria donna. Per quanto l’abbandono da parte della donna sia definitivo ed irreversibile, il protagonista non riesce ad accettare la fine della storia, essendone ancora innamorato. Sia il testo che la melodia di questa canzone sono particolarmente struggenti e l’ascoltatore si immedesima subito nelle pene d’amore del protagonista. Come recita una delle strofe della canzone: “Oh, Heaven only knows how much I miss you, I can’t help it if I’m still in love with you” ossia: “Oh solo il Cielo sa quanto mi manchi, non posso farci niente se sono ancora innamorato di te”.

Ecco a voi dunque Johnny Cash in I can’t Help It (If I’m Still in Love With You).

I can’t Help It (If I’m Still in Love With You)

Concludiamo l’ascolto delle canzoni incise da Johnny Cash nella sessione di registrazione del 1958 presso la Sun Records con un grande classico di Hank Williams il cui titolo è Cold, Cold Heart. Anche questa canzone racconta una storia d’amore molto tormentata, in cui il protagonista cerca di convincere la donna amata a dimenticare la storia vissuta precedentemente, che le aveva procurato grandi sofferenze, senza riversare però su di lui le colpe di chi lo aveva preceduto. Come dice il protagonista: “ In anger unkind words are said that make the teardrops start, Why can’t I free your doubtful mind and melt your cold, cold heart?” ossia: “Quando siamo arrabbiati diciamo cose sgradevoli che fanno spuntare le lacrime, perchè non riesco a liberare la tua mente dubbiosa e a sciogliere il tuo freddo, freddo cuore?”

A differenza delle quattro canzoni che abbiamo ascoltato in precedenza, Cold, Cold Heart non venne inclusa nè nell’EP Johnny Cash Sings Hank Williams del 1958 nè nell’omonimo album del 1960. La versione di Johnny Cash della canzone Cold, Cold Heart fu pubblicata solamente nel 1970 come canzone dell’album The Rough Cut King of Country Music, rilasciato dalla casa discografica Sun Records.

Ecco a voi allora Johnny Cash in Cold, Cold Heart.

Cold, Cold Heart

Puoi ascoltare l’episodio qui

A cura di Marco Giubbilei

Written by Admin


  • Adesso Online
    WCN Radio

    Country Non Stop

    Go To Show
  • On Air
    Listen on Online Radio Box! WCN RadioWCN Radio
  • Contatta WCN con Whatsapp
    In contatto con WCN
  • WCN Proposte
  • Media Partner
  • Eventi
    Thumbnail
    Honkytonk Hayride 2^ Edizione
    Mr. Fantasy / 26 Jan 2020



  • play_circle_filled

    WCN Radio
    Country Rock Network

play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play