Privacy Policy Storia della country music: Hank Thompson – WCN Radio – Country Rock Network
menu Home chevron_right
Country History

Storia della country music: Hank Thompson


Hank Thompson è stato forse il musicista western più popolare degli anni ’50 e ’60, mantenendo vivo lo stile con una band di prim’ordine, uno spettacolo eccezionale e una versatilità che gli ha permesso di espandere il suo repertorio in ballate romantiche e numeri hard tonky. Nato il 3 settembre 1925 a Waco, in Texas, Henry William Thompson era figlio di immigrati della Boemia e crebbe idolatrando musicisti country e western come Bob Wills, Jimmie Rodgers e Gene Autry. Ha iniziato a studiare armonica e chitarra da bambino, ed è apparso nei talent show locali da adolescente, che alla fine lo hanno portato al suo programma radiofonico locale (definito come Hank the Hired Hand). Dopo essersi diplomato al liceo nel 1943, Thompson si unì alla Marina come tecnico radio e scrisse spesso canzoni per intrattenere i suoi compagni soldati. Dopo il au congedo, Thompson ha studiato ingegneria elettrica a Princeton attraverso il G.I. Bill, ma alla fine decise di perseguire con la musica come carriera. Tornò a Waco, nel settore radiofonico e iniziò a mettere insieme una band che chiamò Brazos Valley Boys. Divennero rapidamente un popolare live act nella zona e registrarono il loro primo singolo, “Whoa Sailor” (una canzone che Thompson aveva scritto nella Marina) per l’etichetta Globe nel 1946. Alcuni altri singoli seguirono per i Bluebonnet, quando Tex Ritter era diventato un ammiratore di Thompson. Ritter aiutò Thompson a firmare un contratto discografico con Capitol nel 1947, collaborazione che sarebbe durata per i successivi 18 anni.

Con “Dance Ranch” Thompson segnò il suo primo grande successo per la Capitol nel 1949 con il favoloso “Humpty Dumpty Heart”, il più grande dei suoi sei singoli grafici in quell’anno. Nel 1951, ha incontrato il produttore Ken Nelson, che avrebbe prodotto molti dei suoi dischi di maggior successo. Questi dischi includevano “The Wild Side of Life”, un successo mostruoso del 1952 (oltre tre mesi al numero uno) che divenne la canzone simbolo di Thompson. Il suo testo cinico ha ispirato un disco di risposta di Kitty Wells intitolato “It Wasn’t God Who Made Honky Tonk Angels”, che l’ha resa la prima artista femminile nella storia della musica country con un disco venduto milioni. Thompson continuò a registrare successi negli anni ’50, inclusi 21 brani che raggiunsero la Top 20 nelle classifiche nazionali e cinque Top Tens nel solo anno 1954. Promotore esperto, Thompson ha escogitato una serie di modi per distinguersi dalla folla (anche oltre il suo guardaroba da cowboy soave): il suo programma televisivo dei primi anni ’50 a Oklahoma City è stato il primo spettacolo di varietà trasmesso a colori ed è stato il primo artista country in tournée con un sistema audio e di illuminazione (messo insieme utilizzando la sua esperienza in Marina e collegiale), il primo a ricevere sponsorizzazioni aziendali e il primo a registrare in stereo ad alta fedeltà. Ha anche dato le prime pause a musicisti come la leggenda della chitarra Merle Travis e la pioniera rockabilly femminile Wanda Jackson. Verso la fine degli anni ’50, Thompson iniziò a creare LP più coerenti di semplici raccolte di singoli più riempitivi; Dance Ranch del 1958 e Songs for Rounders del 1959 furono capolavori western swing / honky tonk, specialmente quest’ultimo, che suscitò controversie con il suo contenuto lirico rivoluzionario per adulti (alcuni dicevano decadenti). Nel 1961, Thompson registrò il primo album dal vivo mai pubblicato nella storia della musica country, il classico At the Golden Nugget.
Dopo quell’esplosione di creatività ispirata, la fortuna di Thompson iniziò a cambiare: i gusti del pubblico si stavano spostando verso il pop-country e il suono elettrificato di Bakersfield e, nonostante molti altri bei dischi, la relazione di Thompson con Capitol terminò nel 1965. Si trasferì prima con Warner Bros. , poi ABC / Dot nel 1968 (che divenne parte dell’MCA nel 1970). Thompson ha continuato a registrare e fare tournée e i suoi singoli sono stati incisi regolarmente negli anni ’70 fino al 1983, anche se non ha mai eguagliato il livello di successo che aveva goduto negli anni ’50 e nei primi anni ’60. Anche dopo che i successi si sono esauriti, Thompson ha mantenuto un programma impegnativo per i concerti, suonando in tutto il mondo. È stato eletto alla Country Music Hall of Fame nel 1989

Written by Admin


  • Adesso Online
    WCN Radio

    Country Non Stop

    Go To Show
  • On Air
    Listen on Online Radio Box! WCN RadioWCN Radio
  • Contatta WCN con Whatsapp
    In contatto con WCN
  • WCN Proposte
  • Media Partner
  • Eventi
    Thumbnail
    Honkytonk Hayride 2^ Edizione
    Mr. Fantasy / 26 Jan 2020



  • play_circle_filled

    WCN Radio
    Country Rock Network

play_arrow skip_previous skip_next volume_down
playlist_play